logo

Non solo web!
Ci trovi anche sui social.

Costruisci con noi il Minicinema per i bimbi di Ugi Onlus. Basta una piccola donazione, a partire da 25 €, intestata a:

UGI Onlus
UNICREDIT BANCA SpA
Agenzia Torino Carducci
IBAN: IT 71 P 02008 01107 000000831009
Causale: Minicinema

 / Risorse  / Video tutorial di successo: guarda e impara

Video tutorial di successo: guarda e impara

Video, social  e web: una triade di successo, anche per quanto riguarda la formazione e i tutorial online. Lo abbiamo notato: le strategie dedicate a questo tipo di contenuti sono tante, e vanno dalle più classiche formazioni aziendali a idee molto creative e a volte ironiche, che non solo ci aiutano a risolvere problemi, insegnandoci tecniche con efficacia e rapidità, ma ci strappano qualche sorriso. Attingendo a piene mani da un mondo vasto e complesso, RECTV ha creato una galleria di esempi a cui ispirarsi, eccoli qui!

Ma davvero qualcuno ha successo con i video tutorial?

Ebbene sì: qualcuno fa davvero successo con video dedicati alla formazione. Alzi la mano chi, tra i lettori, non è mai capitato sul più grande database di video tutorial dedicati alla cucina, Giallo Zafferano. Ci avevate mai riflettuto? Non si tratta che di video ricette, di fatto esempi di tutorial a tema gastronomia, il cui scopo è quello di mostrare e far vedere passo dopo passo le fasi successive delle più svariate ricette. 

Regola numero uno: attirare l’attenzione, lo abbiamo già visto, l’interesse del pubblico cresce nel momento in cui si propone qualcosa di nuovo, ben confezionato, in grado di funzionare e parlare agli utenti. In questo caso, si tratterà di proporre una formazione semplice, immediata, con la possibilità di mostrare in modo concreto, mantenendo quindi lo spettatore interessato. Un esempio a cui ispirarsi? La più nota youtuber del makeup italiano: ClioMakeUp, di cui le follower possono seguire consigli su trucco e parrucco, seguendo le dimostrazioni di Clio passo dopo passo. 

Belli da vedere, utili da seguire

Ma qual è il segreto per catturare e per mantenere viva l’attenzione degli utenti se non si sta facendo fiction ma formazione? Questione di linguaggio, e di idee vincenti. Prendete per esempio questo simpatico video formativo sulla teoria del colore applicata alla grafica.  “In questo video imparerai le basi dell’uso del colore nella progettazione grafica” recita la descrizione, e in effetti, sfruttando a pieno il potere comunicativo delle immagini, della grafica e del colore, quasi a dimostrare l’importanza del suo stesso contenuto, in poco più di sei minuti questa piccola lezione getta le basi per aiutarci a usare al meglio i colori. Lo fa in modo efficace, colpendo l’attenzione con la grafica, aiutandoci a memorizzare con definizioni e indicatori, e ovviamente mostrandoci quanto da un testo non riusciremmo a vedere, i colori stessi, le loro variazioni. 

A volte non c’è bisogno di impostare una linea grafica, sono sufficienti un’inquadratura dall’alto e tanta, tanta creatività da raccontare. Che ne dite, per esempio, di imparare a creare un flipbook? Carta, matita, spiegazioni vocali e il resto… è tutto da scoprire guardando!

Quale video e per quale scopo formativo?

Come abbiamo visto, i video dedicati alla formazione possono avere argomenti e distribuzioni differenti. Ci sono corsi in e-learning riservati a specifici pubblici, spesso ai dipendenti delle aziende, e dunque talvolta privati o a pagamento. In alcuni casi si tratta di programmi di formazione dedicati agli studenti, provate a guardare come Loescher editore organizza una lezione di giornalismo

 E poi ci sono i video tutorial, che affrontano specifici temi oppure pensati per insegnare a fare qualcosa. A volte i singoli video tutorial possono diventare capitoli di un intero corso, ciascuno dedicato a un argomento, oppure contenuti di gallerie tematiche. In rete si trova davvero di tutto: sapevate che esiste anche chi si dedica alla creazione di terrari, spiegando come vengono costruiti step by step?

E il webinar? Web e Seminar compongono una parola che indica una video lezione che è possibile seguire da qualsiasi dispositivo, ma attenendosi a una tabella oraria precisa. Meno versatile del tutorial, il webinar richiede la presenza di un docente, ma al contrario del primo può prevedere anche un’interazione con il pubblico e una chat tra utenti-follower. Questo è un esempio proposto da Rizzoli Education.
Chiudiamo questa galleria con un sorriso, ma anche con una riflessione sullo videomaking stesso, una sorta di sguardo allo specchio. Guardate un po’ questo tutorial che parla, con un linguaggio dinamico, ironico e fresco, dell’attività stessa di fare video.


Vi stanno già frullando idee per la testa?

Se è così, non vi resta che contattare RECTV: progetteremo insieme la strategia migliore per la vostra idea di formazione online!


No Comments

Post a Comment

quattordici + 11 =

RECTV Produzioni srl

Sede legale: Via Vela 42, 10128 – Torino / C.F. e P.I. 11276480016
©2015-2019 – Tutti i diritti sono riservati.

Privacy Policy / Codice Etico

WhatsApp chat